Tag: Boston Celtics

Canotte Boston Celtics Jaylen Brown

Canotte Boston Celtics Poco Prezzo
La stella nascente dei Boston Celtics Jaylen Brown [Canotte Boston Celtics Poco Prezzo] è stata una delle personalità più attive della NBA nelle proteste nazionali contro il razzismo sistemico. Pertanto, tutti si aspettano che Brown tragga vantaggio dalla recente decisione della lega di consentire ai giocatori di cambiare i nomi sul retro delle loro maglie per fare una dichiarazione.

Brown sta facendo esattamente questo, dato che ha dato ai suoi follower Instagram un’anteprima di ciò che sta prendendo in considerazione per il suo cambio di nome:

Per alcuni retroscena, dobbiamo avere una breve lezione di cultura storica. “Strange Fruit” è una canzone popolare che è stata registrata da Billie Holiday nel 1939. La canzone ha alcuni testi molto potenti, in quanto descrive il linciaggio o l’uccisione premeditata dei neri americani in quel momento.

La canzone descrive le vittime come un frutto dagli alberi e il primo verso della canzone va così:

Gli alberi del sud portano strani frutti
Sangue sulle foglie e sangue alla radice
Corpi neri che oscillano nella brezza meridionale
Strano frutto appeso agli alberi popolari

Molti ritengono che questa canzone sia fondamentale per innescare il movimento per i diritti civili all’inizio del XX secolo. La canzone ha superato la prova del tempo e continua a essere una sorta di richiamo alle armi. Purtroppo, la questione del razzismo continua ad affliggere la nazione fino ad oggi, permettendo a questa canzone antica di rimanere tempestiva.

Jaylen Brown è stato un convinto critico di ogni forma di razzismo. Sulla scia della morte di George Floyd per mano della polizia di Minneapolis a maggio, lo swingman dei Celtics è stato visto condurre le pacifiche proteste nelle strade di Atlanta.

Mentre il riavvio della NBA è stato criticato da alcuni come una distrazione dalla lotta contro l’ingiustizia sociale, ci sono ancora un buon numero di giocatori che credono che ciò offra loro una grande strada per continuare la lotta. Brown sembra essere sulla stessa barca e il giovane Celtics sta usando la sua maglia per inviare un messaggio forte contro qualsiasi forma di razzismo.

Kemba Walker mantiene la maglia n. 8 per Kobe Bryant

Canotte Basket

Kemba Walker, guardia puntuale dell’All-Star di Boston Celtics, è stato uno dei giocatori che ha deciso di mantenere la sua maglia numero 8 in onore della leggenda dei Los Angeles Lakers Kobe Bryant.- Canotte Los Angeles Lakers Poco Prezzo.

Walker dice che vuole mantenere viva l’eredità di Bryant, anche se sta giocando per il rivale Celtics:

“È sicuramente un numero molto speciale”, ha detto Walker a Rachel Nichols di ESPN. “Sai, Kobe era davvero giovane quando lo indossava, ma sì, ovviamente era un tragico passaggio e ora quel numero significa ancora di più. Ogni volta che faccio un passo in campo, voglio solo dare il 100 percento per lui.

“Penso che Kobe mi vorrebbe e mi permetta di indossarlo. Vogliamo mantenere viva la sua eredità, mantenere vivo il suo nome. ”

Zach LaVine, guardia di tiro dei Chicago Bulls, mantiene la maglia n. 8 anche per Kobe. – Canotte Basket Poco Prezzo.

Walker ha giocato in 46 partite per i Celtics prima della pausa All-Star. Ha una media di 21,8 punti, 4,1 rimbalzi e 5,0 assist mentre spara il 42,9 percento dal campo, il 38,8 percento da oltre l’arco e l’86,6 percento dalla linea di tiro libero.

Kemba sta attualmente affrontando un infortunio al ginocchio. I Celtics non sono sicuri di quando tornerà nella formazione.

Canotte Boston Celtics Kemba Walker – Walker ha firmato con Boston perché era ansioso di fare una corsa profonda nei playoff. Questo è uno dei migliori giocatori della NBA che non è stato in grado di mostrare il suo gioco sul palco più luminoso poiché i Charlotte Hornet erano raramente bravi con lui.

Perché i Celtics vincano l’Oriente, Walker, Jayson Tatum, Jaylen Brown e Gordon Hayward devono giocare ad alto livello e non separatamente. Tutti e quattro i ragazzi devono essere dominanti insieme affinché i C alla fine vincano la conferenza e il titolo.